• Maria Grazia

Pane di Semola (con lievito di birra)


Preparare il pane in casa è come ritornare di colpo bambini e rivivere con dolcezza scene gelosamente custodite nei ricordi!


Mi piace preparare il pane a casa, mi rilassa, mi fa stare bene, mi emoziona... e mi piace prepararlo in svariati modi, cambiando le farine, sostituendo lo zucchero con il miele, utilizzando i vari tipi di lievito...


Ecco come nasce questo PANE DI SEMOLA con lievito di birra, un impasto realizzato con sola semola rimacinata di grano duro, acqua a temperatura ambiente, sale, miele e pochissimo lievito, che mi ha dato davvero tantissima soddisfazione e che è estremamente semplice da preparare!


👩🏼‍🍳 Preparalo con me!

Ingredienti:

  • 500 gr di semola rimacinata

  • 320 ml di acqua

  • 5 gr di lievito di birra fresco

  • 10 gr di sale fino

  • 1 cucchiaino di miele

Procedimento:

Sciogliamo il lievito di birra fresco in mezzo bicchiere di acqua a temperatura ambiente presa dal totale.


Versiamo nella ciotola della planetaria tutta la semola, uniamo il sale, il miele e iniziamo a mescolare, aggiungendo lentamente l’acqua.

Aggiungiamo anche il lievito sciolto precedentemente e impastiamo 10 minuti a velocità minima.

Copriamo la ciotola con la pellicola e lasciamo lievitare 18-20 ore a temperatura ambiente, purché lontano da spifferi d’aria.


Rovesciamo l’impasto sulla spianatoia spolverata con un po’ di semola e facciamo un paio di giri di pieghe.


Adagiamo delicatamente l’impasto, con l’apertura delle pieghe sulla parte inferiore, su un vassoio rivestito con un canovaccio spolverato di semola.

Cospargiamo un velo di semola anche sulla superficie della nostra pagnotta, copriamo con i lembi del canovaccio e lasciamo lievitare 2 ore nel forno spento, con la sola lucina accesa.


Preriscaldiamo il forno a 250° e, appena sarà pronto, spruzziamo un po’ di acqua sulla superficie e sui lati del forno.


Con estrema delicatezza, ribaltiamo la nostra pagnotta sulla leccarda rivestita di carta forno infarinata (l’apertura delle pieghe deve trovarsi sulla parte superiore) e, se vogliamo, pratichiamo qualche taglio con un coltello affilato.


Inforniamo il nostro pane, in forno statico, 10 minuti a 250° e poi continuiamo la cottura altri 40 minuti a 200°.


Appena sarà pronto, sforniamo il nostro pane e appoggiamolo verticalmente contro il muro, per evitare che si formi umidità e per consentire una perfetta asciugatura.

Maria Grazia


Clicca qui per altri lievitati!